RIVIERACQUA  scpa è una società consortile per azioni a capitale totalmente pubblico. E' stata  costituita il 14 novembre 2012 allo sopo di gestire il Servizio Idrico Integrato nell'Ambito Territoriale Ottimale Imperiese.

Il servizio idrico integrato (S.I.I.) riguarda, in particolare, l'insieme dei servizi di prelievo, trasporto ed erogazione dell'acqua all'utente, la gestione dei sistemi fognari e la depurazione delle acque reflue.

La Società presidia, difende e preserva la risorsa idrica con fini di tutela, prevenzione e riequilibrio ambientale. Intende perseguire un equo rapporto fra tariffe applicabili e la qualità del servizio nel senso più ampio, programmando e realizzando gli investimenti e gli interventi necessari,previsti nel Piano d'Ambito.

Opera secondo criteri di trasparenza, coesione, solidarietà, determinazione e innovazione per concretizzare efficacia ed efficienza della gestione.

è una società pubblica custode responsabile di una risorsa, l'acqua, fondamentale per l'equilibrio della vita.

Attualmente hanno aderito alla Scpa Rivieracqua 39 Comuni della provincia di Imperia; non persegue scopo di lucro, ed è sottoposta  al " controllo analogo congiunto" degli Enti soci.

Il bacino di utenza che gestirà Rivieracqua, unitamente alle aziende pubbliche consorziate, comprende 70 Comuni ed una popolazione superiore  221.300 si sviluppa su una superficie  territoriale di circa 1.160 km2.

La società ha attualmente sede legale ed amministrativa ad Imperia, in Via Bresca n. 1; sedi operative a Diano Marina in Via Biancheri, 50 ; Vallecrosia presso la sede Comunale via Orazio Raimondo, 71.

E'  un'azienda pubblica custode responsabile di una risorsa, l'acqua, fondamentale per l'equilibrio della vita.

 

AMBITO DI COMPETENZA


Sono due i filoni nei quali Rivieraqcua opera.

La gestione del servizio di acquedotto, il che significa l'erogazione dell'acqua potabile, ma anche l'approvvigionamento e la cura delle condotte.

La gestione del servizio di fognatura e depurazione, che comporta il collettamento e recupero delle acque di scarico che, trattate in appositi e complessi impianti dislocati del territorio, vengono reimmesse nei corsi d'acqua una volta eliminato completamente il carico inquinante, sia organico che inorganico.

Il Gestore ha l'obbligo di mantenere in condizioni di efficienza, sopra e sotto il suolo pubblico, tutte le opere e canalizzazioni esistenti necessarie al servizio e quelle che saranno successivamente realizzate in attuazione del Programma pluriennale degli interventi.